Passa ai contenuti principali

About Cristina

Italiana di nascita e parigina d'adozione, dal 2010 al 2016 ho diretto a Bergamo il mio atelier di abiti da sposa d'alta moda. Un lussuoso salotto per spose chic, dove ho fuso lo stile cosmopolita della haute couture internazionale con la tradizione sartoriale made in Italy. Grazie a questo concept e alle spose che lo hanno condiviso, ho ottenuto importanti riconoscimenti aziendali all'interno del mercato italiano. Dopo sei anni di lavoro alla direzione artistica dell'atelier ho colto l'opportunità di trasferirmi a Parigi, dove sono stata scelta per dirigere la più importante boutique di una storica griffe francese di abiti da sposa. Oggi scrivo e collaboro per riviste e portali del settore matrimonio, moda sposa e lifestyle, con l'idea di fondere lo stile del saper vivere italiano all'allure dell'eleganza parigina. Dal 2017 Spose & Stile è quindi diventato un fashion bridal blog per spose chic, un salotto virtuale dove racconto la mia nuova avventura in Francia. Per ricevere tutte le news via email, iscriviti al blog!

In primo piano

Paris Fashion Week 2018: gli Abiti da Sposa più belli delle sfilate

Siamo in piena Fashion Week a Parigi e le sfilate haute couture 2018 svelano alle future spose i nuovi trends. I meravigliosi abiti che animano le passerelle dell'eleganza parigina, quest'anno fanno davvero sognare: Chanel è un trionfo di romantica e ritrovata raffinatezza, Dior gioca con i contrasti fra bianco e nero per creare un'ambientazione surrealista di grande effetto, Elie Saab veste la sposa ispirandosi alla Parigi degli anni Venti con la sua atmosfera magica e ricca di poesia. L'abito da sposa di Ralph & Russo è principesco, un tripudio di lavorazioni strass e ricche broderie, che si ritrovano anche nel velo, mentre la maison olandese Viktor & Rolf conferma una proposta sposa d'alta moda non convenzionale che scompone, ricicla e riassembla gli storici abiti di archivio, che in questa collezione vengono letteralmente trasformati con patchwork creativi. Zuhair Murad chiude il suo Couture Show Spring Summer 2018 vestendo la sposa come unadea del terz…

Consigli per gli invitati di nozze


Il bon ton detta legge per gli abiti degli sposi, ma anche per tutto ciò che dovranno indossare gli invitati al matrimonio. La regola base, che dobbiamo sempre tenere a mente, è quella di seguire il proprio gusto con stile ed eleganza, senza eccessi o volgari cadute di stile (scollature vertiginose o trasparenze imbarazzanti) e soprattutto senza mettersi troppo in mostra. Insomma, ricordatevi sempre che di sposa ce n'è una sola e di conseguenza gli abiti da cerimonia, seppur glamour e all'ultima moda, non dovranno entrare in competizione con l'abito da sposa, né per colore né per volume.
 Oltre ad esprimere il proprio personale stile, gli ospiti devono seguire quello del matrimonio: un déjeuner sur l'erbe per festeggiare le nozze non si abbina ad abiti da cerimonia pomposi e poco pratici, al contrario un ricevimento in un grande hotel di lusso richiederà un abbigliamento da première dame. Quindi per non essere fuori luogo, è necessario che gli invitati si informino sul tono della cerimonia, desumibile anche dalla tipologia di partecipazione ricevuta.

Senza dubbio le invitate avranno più possibilità di scelta del loro abito e soprattutto potranno giocare enormemente con gli accessori, a differenza degli uomini. Gli abiti da cerimonia per la donna sono davvero vari e possono essere selezionati tra gli abiti da sera o  eleganti che le innumerevoli boutique propongono alle loro clienti. Di base, come il galateo prescrive, non si dovranno scegliere mai abiti di colore bianco, avorio, nero e nei toni molto scuri, o lunghi se la cerimonia è celebrata di mattina. Per il resto via libera alle proprie passioni e inclinazioni: abiti leggiadri e colorati per i matrimoni della bella stagione. Sdoganate anche le calze, che possono essere lasciate a casa nelle più calde settimane estive.
Per quanto riguarda gli abiti da cerimonia da uomo, invece, i testimoni e in generale i componenti stretti della famiglia, dovranno seguire lo stile dello sposo. Se quest'ultimo è in tight allora si dovrà optare per lo stesso vestito e lo stesso vale anche per le altre tipologie: mezzo tight, frac o tre pezzi. Gli altri invitati, invece, possono indossare un abito scuro, grigio canna di fucile, o blu a due bottoni, molto elegante nella sua semplicità. Assolutamente no allo smoking, poiché è un abito da sera e non da cerimonia e pertanto non adatto ad un matrimonio. I dettagli con cui l'uomo potrà giocare sono la cravatta e i gemelli: qui si può prendere qualche licenza di stile.
Attenersi a queste piccole regole di etichetta per gli abiti da cerimonia per gli invitati è semplice e si avrà la garanzia di fare sempre e comunque una bella figura.