Passa ai contenuti principali

About Cristina

Italiana di nascita e parigina d'adozione, dal 2010 al 2016 ho diretto a Bergamo il mio atelier di abiti da sposa d'alta moda. Un lussuoso salotto per spose chic, dove ho fuso lo stile cosmopolita della haute couture internazionale con la tradizione sartoriale made in Italy. Grazie a questo concept e alle spose che lo hanno condiviso, ho ottenuto importanti riconoscimenti aziendali all'interno del mercato italiano. Dopo sei anni di lavoro alla direzione artistica dell'atelier ho colto l'opportunità di trasferirmi a Parigi, dove sono stata scelta per dirigere la più importante boutique di una storica griffe francese di abiti da sposa. Oggi scrivo e collaboro per riviste e portali del settore matrimonio, moda sposa e lifestyle, con l'idea di fondere lo stile del saper vivere italiano all'allure dell'eleganza parigina. Dal 2017 Spose & Stile è quindi diventato un fashion bridal blog per spose chic, un salotto virtuale dove racconto la mia nuova avventura in Francia. Per ricevere tutte le news via email, iscriviti al blog!

In primo piano

Matrimonio chic a Parigi? Ecco cosa fare per sposarsi nella romantica ville lumière

Se sognate di sposarvi all'ombra della Tour Eiffel, pranzare in uno dei lussuosi hotel fra Rue de Rivoli e Place Vendôme, immortalare il vostro giorno più bello nelle romantiche vie di Montmartre e infine privatizzare un bateau per un party-croisière sulla Senna, dovrete prima occuparvi delle questioni amministrative... Ecco quindi cosa fare per scambiarsi gli anelli e celebrare le nozze in una fra le città più fashion e chic del mondo.

Speciale regali di nozze: i risultati dell'indagine Zankyou

SOS lista nozze: quanto spendono gli invitati?
Stilata una classifica mondiale: Italia seconda, con Brescia in testa


regali di nozze, liste matrimonio, fashion news
La lista nozze Zankyou.com ha realizzato uno studio nei 20 Paesi in cui propone il suo servizio, analizzando gli oltre 300.000 regali gestiti nel solo 2013. L’obiettivo? Svelare a quanto ammonta in media un regalo offerto agli sposi da un invitato. Tra mani bucate e ‘braccia corte’, chi sono i più generosi ed i più taccagni d’Europa? Scopriamolo insieme.
Milano, 08 maggio 2014
Un matrimonio non è fonte di spese solo per i futuri sposi alle prese con abito, catering e organizzazione, ma anche per gli amici ed i familiari invitati alle nozze, che devono mettere in conto outfit, spostamenti, e soprattutto l’acquisto di un regalo. Già i regali di nozze… come comportarci? Ma soprattutto, aldilà di tradizioni e galateo, quanto si spende di solito? Ecco un interessante sondaggio, che mette in luce abitudini e differenze
  • Regali di nozze: quanto si spende?
Nonostante la crisi economica, stupisce il fatto che gli invitati di nozze spagnoli siano i più spendaccioni del mondo, con un regalo medio del valore di 267 euro spesi nel 2013. Subito dopo troviamo noi italiani, che quando siamo invitati ad un matrimonio spendiamo in media 232 euro per gli sposi.
Seguono Austria e Portogallo, dove un ospite in media sborsa rispettivamente 184 e 172 euro, e Germania e Francia a parimerito con 143 euro versati in busta. Oltreoceano, gli invitati di nozze americani confermano la tendenza emersa da uno studio precedente condotto da Zankyou, limitando anno dopo anno le spese: se nel 2009 gli ospiti statunitensi spendevano in media 225 euro per regalo, nel 2010 non superano i 170 euro, fino ai 122 euro durante gli ultimi 12 mesi, marcando così una netta caduta del valore del regalo offerto in vista di un matrimonio. In coda alla classifica troviamo i brasiliani che offrono ai futuri sposini un regalo del valore di 76 euro, mentre gli invitati di nozze olandesi si piazzano come i più taccagni del mondo con un regalo medio di 71 euro.
  • In Italia
Qual è la situazione in Patria? L’indagine di Zankyou si è spinta oltre, analizzando la situazione all’interno di ogni Paese. Percorrendo lo Stivale in lungo ed in largo, i più spendaccioni sono i bresciani, che spendono in media 296 euro, seguiti dagli abitanti di Verona e Bergamo con 294 e 290 euro.
Seguono Reggio Calabria con 289 euro e Napoli con 286 euro, e con quasi 20 euro in meno Bari, dove un invitato di nozze non sborsa più di 268 euro per partecipare a un matrimonio. A caduta libera Palermo, che lo scorso anno si classificava in testa alla top10 delle città più spendaccione d’Italia per quanto riguarda i regali nuziali, che da 277 euro passa a 244 euro. Praticamente a parimerito Milano e Roma con 249 e 247 euro, mentre precipitanoin coda alla classifica Venezia e Torino, con 204 e 202 euro di dono medio.

Fonte: www.zankyou.com/it

NOTA METODOLOGICA



L’indagine è stata realizzata in 20 Paesi dal sito per matrimoni Zankyou.com, su un campione di 18.400 coppie di futuri sposi di età compresa tra i 25 e 35 anni.  Attivo dal 2005, Zankyou è oggi la lista nozze online più usata del mondo, disponibile in 10 lingue, con un totale di 300.000 regali gestiti nel 2013.