Il bouquet della sposa

bouquet per spose chic e matrimoni fashionIl bouquet rappresenta per tradizione, l’ultimo gradito omaggio che lo sposo offre alla futura sposa la mattina stessa delle nozze.
Oggi però bisogna constatare che sempre più frequentemente sono le future spose o le future suocere a scegliere il bouquet. In qualsiasi caso, onde evitare brutte sorprese, è decisamente opportuno farsi consigliare da un fiorista esperto e capace. Sicuramente un professionista del settore saprà proporvi i fiori per ogni stagione, consigliarvi in merito alla forma della composizione e ai colori giusti per valorizzare la location scelta per il giorno del matrimonio. Dovrete comunque far preparare dal vostro fiorista un bouquet “prova” in modo tale che sarà per Voi possibile valutare la composizione proposta. I principi pratici da tenere in considerazione per una scelta ottimale sono: il bouquet non dovrà sporcare l’abito o i guanti della sposa con pollini vari e dovrà rimanere ben fresco per tutto il giorno; deve avere un’impugnatura comoda per poter essere tenuto in mano facilmente e non deve essere troppo pesante. Il bouquet deve assolutamente essere in armonia con l’abito, pertanto sarà utile svelare in anticipo al fiorista qualche piccolo dettaglio sul capo scelto in Atelier. Bisogna assolutamente essere sincere sul colore, poichè se totalmente bianco, potrete scegliere un bouquet candido a tinta unica. Se diversamente l’abito è di colore avorio o in nuance pastello, il bouquet potrà essere composto con elementi di diverse cromie, eventualmente formato a corolle per creare un effetto volume. La forma del bouquet dipenderà dai fiori scelti, dallo stile del matrimonio ma soprattutto dal fisico della sposa. Per ben armonizzare il bouquet con la Vostra figura basterà tenere a mente alcune semplici regole:
Il bouquet rotondo e compatto, composto da piccoli fiori, è solitamente considerato “universale” poiché ben si abbina a tutte le stature e corporature. Si accosta bene anche ad un abito corto ed informale; 
Il bouquet aperto e voluminoso è considerato perfetto per un modello di abito senza uno strascico lungo e valorizza solitamente una sposa snella e abbastanza alta.
Il bouquet ricadente o “a cascata”, composto da fiori a grappolo (orchidea, glicine, ecc.) è normalmente riservato ad un abito importante, con strascico. E' indicato soprattutto per una sposa alta e robusta, mentre è sconsigliato ad una sposa minuta poiché il bouquet potrebbe nasconderla anziché valorizzarla.
Il bouquet a fascio è composto da fiori a gambi lunghi (rose, calle, ecc…) e viene spesso abbinato ai tailleur. Appoggiato su un braccio viene portato con disinvoltura da una sposa slanciata.
Per dare un tocco personale al vostro bouquet potrete inoltre inserire nello stesso una nastro in tinta con il colore dell’abito.