Passa ai contenuti principali

About Cristina - Author of Spose & Stile il Fashion Bridal Blog della Sposa Chic

Italiana di nascita e parigina d'adozione, dal 2010 al 2016 ho diretto a Bergamo il mio atelier di abiti da sposa d'alta moda. Un lussuoso salotto per spose chic, dove ho lavorato con l'obiettivo di fondere lo stile cosmopolita della haute couture internazionale con la tradizione sartoriale e l'alta qualità made in Italy. Grazie a questo concept e alle spose che lo hanno sostenuto e condiviso, ho ottenuto importanti riconoscimenti aziendali all'interno del mercato italiano. Dopo sei anni di lavoro alla direzione artistica dell'atelier ho colto l'opportunità di trasferirmi a Parigi, dove sono stata scelta per dirigere la ristrutturazione commerciale della più importante boutique di una storica griffe francese di abiti da sposa. Oggi scrivo e collaboro per riviste e portali del settore matrimonio, moda sposa e lifestyle, con l'idea di fondere lo stile del saper vivere italiano all'allure dell'eleganza parigina. Dal 2017 Spose & Stile ha dunque cessato di essere uno spazio fisico di incontro ed è diventato un fashion bridal blog per spose chic, una finestra sugli eventi parigini, un salotto virtuale dedicato al mondo wedding e alla moda, dove racconto la mia nuova avventura in Francia. Per ricevere tutte le news via email, iscriviti al blog!

In primo piano

Les Mondes de Chaumet: Trésors d'Afrique a place Vendôme, la presentazione della collezione di alta gioielleria

Chaumet, famosa maison parigina di gioielli d'eccezione, dopo tre anni di lavoro creativo presenta la sua nuova collezione di alta gioielleria. Dopo la Russia e le sue Promenades Impériales, il Giappone e il suo Chant du Printemps, arriva il terzo capitolo a Parigi, dove Chaumet apre le porte della Sua storica Maison e presenta i superbi Trésors d'Afrique. Elogio del colore e della materia, dove la natura è fonte di ispirazione per cascate reali di diamanti, zaffiri, smeraldi, opaline, turchesi e granati. La maison di gioielli delle imperatrici e delle future spose chic fa sognare grazie questo esclusivo evento parigino, da non perdere se cercate il gioiello giusto per la vostra proposta di nozze.

Matrimonio chic a Parigi? Ecco cosa fare per sposarsi nella romantica ville lumière

Matrimonio a Parigi, sposa sposi sposarsi nella ville lumière, fashion brides
Se sognate di sposarvi all'ombra della Tour Eiffel, pranzare in uno dei lussuosi hotel fra Rue de Rivoli e Place Vendôme, immortalare il vostro giorno più bello nelle romantiche vie di Montmartre e infine privatizzare un bateau per un party-croisière sulla Senna, dovrete prima occuparvi delle questioni amministrative... Ecco quindi cosa fare per scambiarsi gli anelli e celebrare le nozze in una fra le città più fashion e chic del mondo.


Il primo passo consiste nel prendere contatto con il Comune francese (Mairie) e ritirare un dossier de mariage. 
Di norma, i documenti richiesti dalla "Mairie" sono i seguenti:
- estratto dell’atto di nascita, su formulario plurilingue o internazionale, completo di eventuali annotazioni marginali, rilasciato dal Comune italiano di nascita o di trascrizione;
- attestation de domicile (almeno uno dei due sposi deve essere domiciliato nel Comune francese da più di un mese);
- Certificat de législation et de coutume (certificato di legislazione);
- Certificat de célibat (certificato di stato libero).

Per i matrimoni celebrati presso i Comuni francesi situati nella circoscrizione consolare del Consolato Generale di Parigi, il Certificat de législation et de coutume e il Certificat de célibat vengono rilasciati dall’Ufficio Matrimoni di questo Consolato Generale.
Ai cittadini italiani non iscritti AIRE verrà rilasciato il solo Certificat de législation et coutume mentre il certificato di stato libero dovrà essere richiesto presso il proprio Comune di residenza e presentato alla Mairie debitamente tradotto.
Per ottenere i certificati occorre presentarsi in Consolato previo appuntamento, oppure inoltrare all’Ufficio Matrimoni la richiesta per posta. La richiesta da indirizzare al Consolato deve comprendere:
La tassa consolare per i due certificati è di 72,00 euro (66,00 euro per il Certificat de législation et coutume e 6,00 euro per il Certificat de célibat) da pagare con bonifico bancario da eseguirsi con anticipo non inferiore a cinque giorni rispetto alla data dell'appuntamento, al fine di permettere i necessari controlli... Alla domanda bisogna allegare la ricevuta del bonifico!
Occorre inoltre allegare, per la restituzione, una busta pre-affrancata per il peso di 50 grammi per la spedizione dei certificati.
I cittadini italiani che intendono contrarre matrimonio in Francia non sono tenuti, sulla base della legislazione attualmente in vigore, ad effettuare le pubblicazioni di matrimonio in Italia. Dopo la celebrazione, sarà cura degli sposi far pervenire al Consolato in originale l'estratto dell’atto di matrimonio, redatto su formulario plurilingue, per la relativa trascrizione in Italia.